• Italiano
  • English

Tu sei qui

Laboratorio Urbano

La canapicoltura nel Salento

La canapa è una pianta etremamente versatile, tra le prime utilizzate dall’uomo per gli scopi più disparati. Fino agli anni ’30 del secolo scorso, l’Italia è stata la seconda produttrice di canapa al mondo per quantità, e la prima per qualità di prodotto. Questa florida economia è andata scomparendo, a causa di una disordinata regolamentazione e di una grande confusione legislativa. Solo dal 1998 si è ripreso a coltivare la canapa in Italia, ma ad oggi manca una solida e moderna filiera territoriale.

Mercato contadino Fiera di San Giovanni

Il 24 e 25 giugno si è ripetuto il consueto appuntamento con la Fiera di San Giovanni di Zollino, da anni una festa della biodiversità, dedicata ai prodotti locali Fava e Pisello nano. Salento Km0 ha curato la strada dedicata ai prodotti agroalimentari, portando tra gli stand numerosi produttori locali e realtà associative, accomunate da metodi di produzione rispettosi dell'ecosistema e dei lavoratori.

Fotografia nel Parco del Mago

Il workshop di fotografia nel Parco del Mago, organizzato dal Laboratorio Urbano To kalò fai e curato da Meditfilmsi è concluso.

Orto didattico al Lab Urbano To kalò fai

Il Laboratorio Urbano Salento Km0 - To kalò fai, dispone di una piccola area verde di pertinenza, dove già da qualche mese vanno avanti i lavori di bonifica e pulizia del terreno. Qui è stata ricavata una porzione, delimitata da staccionate, destinata ad accogliere alcune cultivar locali a scopo didattico. Purtroppo la terra magra, povera e acidificata dai numerosi aghi di pino che continuamente cadono dagli alberi adiacenti, ricoprendola completamente, rendono difficile la coltivazione diretta degli ortaggi.

Macchine agricole NO - OIL

Le tecnologie appropriate sono quelle che rispondono ai bisogni dell'umanità secondo alcuni principi: * migliorano le condizioni SOCIALI delle comunità; * permettono un utilizzo ECONOMICO oculato delle risorse naturali; * rispettano l'ECOSISTEMA; * sono POLITICAMENTE eque e accessibili a tutt*. Sabato 30 aprile, insieme a Giovanni Pellegrino e a Gigi Schiavano di Casa delle Agriculture, è stato presentato il progetto A.M.A. NO OIL: ATTREZZI E MACCHINE AGRICOLE NON MOTORIZZATE, ovvero adatte a tutti coloro che vogliono lavorare la terra con tecnologie dolci, non inquinanti e a basso costo.

Fatti un GAS!

In seguito al successo riscontrato dal Gruppo di Acquisto Solidale di Zollino, il Laboratorio Urbano e GAS Zollino hanno proposto un evento formativo rivolto a quanti immaginano di avviare e gestire un Gruppo di acquisto Solidale nella propria città. I GAS, oltre ad essere un ottimo strumento in grado di unire il supporto all'agricoltura organica locale e ai piccoli produttori (che possono trovare dei canali di distribuizione privilegiati) con un acquisto consapevole ed etico di cibo locale e naturale, ha ricadute positiv sotto numerosi punti di vista.

La cura biologica degli agrumi - Video

Giovedì 24 maggio, a Zollino, il Laboratorio Urbano Salento Km0 ha organizzato un corso di cura biologica e potatura degli agrumi. Da qualche anno, nel Salento, è in corso una vera e propria epidemia che ha visto gli agrumeti fortemente colpiti. La causa di tutto ciò è un insetto: l’Aleurocanthus spiniferus, di origine asiatica. Insieme alla dott.ssa Sara Nutricato (Cantina Supersanum), che per prima ha identificato questo patogeno nel 2008, e a Mattia Pasca di Ass.

Attività del Laboratorio Urbano aprile-maggio

Ci siamo! Pronto il calendario delle attività di aprile e maggio del Lab. Urbano To kalò fai - Salento Km0 di Zollino!

Compostiamoci bene!

Sabato 16 aprile, presso il Lab. Urbano To kalò fai di Zollino, si è svolto un laboratorio di compostaggio domestico a cura di Nuova Messapia e Coppula Tisa. Grazie ad Alfredo Melissano abbiamo scoperto ciò che si cela dietro il ciclo dei rifiuti e quanto può essere incisiva, nella riduzione degli inquinanti, una pratica semplice e alla portata di tutti come quella del compostaggio domestico. La frazione dell'organico può raggiungere il 45% dei rifiuti prodotti, dunque riutilizzare questa preziosa componente, vuol dire ridurre di molto il conferimentio in discarica.

Laboratorio di compostaggio domestico

Il compostaggio domestico è un’azione semplice, che ogni cittadino può fare. Recuperare la frazione umida dei rifiuti, nella sua banalità, ha tuttavia ricadute straordinarie sull’intero ecosistema: riduce la produzione e il conferimento in discarica di quasi il 50% dell’immondizia prodotta; contribuisce ad aumentare la fertilità del suolo e a fissare CO2 nel terreno; determina una riduzione della tassa di smaltimento dei rifiuti. Inoltre “compost” vuol dire: meno rifiuti, meno inquinamento, meno ecomafia e, di conseguenza, più salute per noi e per l’ambiente.

Pagine

Contribuiamo alla conoscenza del patrimonio ambientale e culturale del territorio.

Salento km0 è un marchio registrato. I contenuti scritti e il materiale fotografico inseriti in questo sito sono originali e di proprietà esclusiva degli autori di Salento Km0, ne è pertanto proibito l'utilizzo, anche parziale, senza il loro consenso.

CAPTCHA
Questa domanda è un test per verificare che tu sia un visitatore umano e per impedire inserimenti di spam automatici.