• Italiano
  • English

Tu sei qui

Contrada Serulla

Descrizione

I giovani e la terra. Ormai è diventato un luogo comune, sia se scappano sia se tornano alla terra, i giovani. Ma forse più che scappare o tornare al passato occorre inventarsi qualcosa di nuovo, mettendo a frutto magari i saperi preziosi dell’esperienza umana, invece di dimenticarli.

Così ha fatto Bruno che ha acquistato 7 ettari di terreno da Totò, un anziano signore di Corigliano morto qualche anno fa. Nei suoi ultimi anni di vita, che sono coincisi con gli albori del sogno di Bruno, Totò lo ha aiutato a comprendere, lavorare e vivere su quella terra che è stata il bene più grande della sua vita. Il sogno di Bruno è che su questa terra - in parte pietrosa in parte molto fertile, piena di pini, licheni e santoreggia, dove sembra non sia mai passato il Novecento dei pesticidi e delle monocolture – il sogno è che su questi ettari tra Corigliano e Castrignano, e su altri ancora possibilmente, nascerà una vita comunitaria e sostenibile.

Per ora ad accompagnare Bruno ci sono Nicoletta che vive e lavora con lui; altre quattro persone, ragazze e ragazzi tra i 25 e i 35 anni, che lavorano con loro senza vivere ancora lì; un gruppo più variegato che si ritrova periodicamente per discutere in cerchio del progetto comunitario.

Contrada Serulla è il nome dell’azienda che produce principalmente grano duro, che trasforma nel proprio laboratorio in farine per la vendita all’ingrosso e per prodotti al dettaglio come pasta, pane e biscotti; pomodori antichi locali, da cui nascono preziose salse; altri ortaggi e verdure, fresche e trasformate (anche essiccate) provenienti principalmente da semi antichi. Il tutto attraverso un’agricoltura contadina naturale non certificata, che segue i principi della biodinamica e limita allo stretto necessario l'utilizzo di plastiche. A Contrada Serulla è posta particolare attenzione nella preparazione dei terreni eseguita attraverso letamazioni, con letame bovino, effettuate in coincidenza con le prime piogge autunnali, seguite dalla semina di un sovescio plurispecie che viene successivamente interrato a inizio primavera.

“L’azienda è una fase transitoria che serve all’autosufficienza economica, l’obiettivo è un progetto di convivenza e di insediamento umano autosufficiente”, spiega Bruno. Un biolago che serva da bacino di captazione di acqua piovana e un impianto per il biogas, sono alcuni degli strumenti tecnici programmati per questo obiettivo.

L’attenzione alla biodiversità, cioè l’ottica del recupero delle varietà antiche in estinzione, è uno dei punti principali del progetto, e anche il tributo più grande forse alla grande tradizione agricola e culinaria salentina. Alcuni ortaggi prodotti sono: il Pomodoro Regina di Fasano, il Pomodoro Giallo con Pizzo di Carpignano Salentino, Il pomodoro Giallo del Salento, il Fagiolino Occhiopinto, la Cipolla D'Acquaviva, la cicoria di Galatina, il Cavolo broccolo Leccese, la Pastinaca di Tiggiano oltre agli ortaggi più comuni come pomodoro datterino, melanzane e zucchine. Il futuro invece si intravede già, ad esempio, nel compost toilet presente nella piccola abitazione (è un sistema ecologico di gabinetto molto comune in Nord Europa, ma da noi quasi totalmente assente), nei pannelli solari, nella fitodepurazione e nel progetto di fondare una nuova convivenza umana al di fuori delle forme di dominio e di sfruttamento contro la terra e gli altri viventi.

Il progetto è stato avviato da Bruno nel 2015 e nel 2016 è diventata Azienza Contrada Serulla, i cui prodotti si possono acquistare direttamente in loco, nei gas e nei mercatini a cui partecipa, oppure nel punto vendita di Serrano, piccola e deliziosa frazione di Carpignano Salentino.


Area

  • Produttori Produttori

Categorie di prodotti

  • Conserve Conserve
  • Prodotti da forno Prodotti da forno
  • Ortaggi Ortaggi
  • Olio Olio
  • Miele Miele
  • Legumi Legumi

Dettagli

Biodinamica, autocertificata
Azienda agricola

Contatti

Contrada Serulla
Serrano , LE
Phone: +39 392 0939822
40° 10' 38.4744" N, 18° 16' 46.7796" E

Contribuiamo alla conoscenza del patrimonio ambientale e culturale del territorio.

Salento km0 è un marchio registrato. I contenuti scritti e il materiale fotografico inseriti in questo sito sono originali e di proprietà esclusiva degli autori di Salento Km0, ne è pertanto proibito l'utilizzo, anche parziale, senza il loro consenso.

CAPTCHA
Questa domanda è un test per verificare che tu sia un visitatore umano e per impedire inserimenti di spam automatici.
3 + 4 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.