• Italiano
  • English

Tu sei qui

Pomodoro di Morciano

 

(Solanum lycopersicum)

"Ci simmana scioju num po’ cojere cranu" - Chi semina loglio non può raccogliere grano

Il Pomodoro di Morciano di Leuca è un esempio di come gli ecotipi locali siano i più adatti all'ambiente in cui sono stati selezionati nel corso degli anni dai coltivatori. E' una varietà tra le più precoci del Salento, la si coltivava su terrazzamenti nelle località costiere limitrofe di Morciano, dove il clima temperato ne permetteva la maturazione anticipata.

Seminate a Marzo, le giovani piantine venivano poi riparate dal vento con delle pale di Fico d'India conficcate nel terreno. Pensiamo un attimo alla tavola dei nostri nonni: questi pomodori venivano raccolti a Maggio, poi nell'Estate arrivavano a maturazione altre varietà; dopodiché il Pomodoro d'Inverno assicurava con la sua serbevolezza una scorta per i mesi freddi.

Il lavoro di selezione dei nostri antenati e la grande biodiversità che ne è conseguita permettevano in questo modo di avere da un lato piante forti contro variazioni climatiche e parassiti, e dall'altro frutta e verdura tutto l'anno grazie alle caratteristiche specifiche di ogni pianta e ai differenti tempi di crescita e di raccolta.

Un lavoro immane, testimone dell'interdipendenza tra uomo e ambiente, che ci auguriamo non scompaia per sempre.  

 

Francesca Casaluci © All rights reserved Salento Km0 2017



Contribuiamo alla conoscenza del patrimonio ambientale e culturale del territorio.

Salento km0 è un marchio registrato. I contenuti scritti e il materiale fotografico inseriti in questo sito sono originali e di proprietà esclusiva degli autori di Salento Km0, ne è pertanto proibito l'utilizzo, anche parziale, senza il loro consenso.

CAPTCHA
Questa domanda è un test per verificare che tu sia un visitatore umano e per impedire inserimenti di spam automatici.