• Italiano
  • English

Tu sei qui

Fagiolo bianco (o napoletano)

 

(Phaseolus vulgaris)

"Pasulu, chiantame largu, chiantame sulu" - Fagiolo, piantami largo, piantami da solo

Storicamente in Salento sono due le varietà tradizionali di fagiolo più diffuse: il fagiolo bianco e il fagiolo con l’occhio (appartenente al genere Vigna). Tra i legumi, il fagiolo è quello che veniva coltivato di più, grazie al basso fabbisogno d’acqua e alla resistenza più elevata. Il fagiolo bianco è comune in tutta l’area della provincia di Lecce dove, a seconda degli areali di diffusione, assume forme tondeggianti o schiacciate e dimensioni variabili, ma in ogni caso sempre pezzature medio-piccole.

È conosciuto comunemente come “pasulu napoletano” (fagiolo napoletano), nomenclatura confermata dalla bibliografia già dal 1891, che lo riconosce come tale. È ipotizzabile dunque una provenienza dall’area del centro-Italia; in ogni caso il fagiolo bianco è ascrivibile tra le varietà tradizionali in quanto presente nell’agricoltura e nell’alimentazione locali da più decenni.

 

Francesca Casaluci © All rights reserved Salento Km0 2017



Contribuiamo alla conoscenza del patrimonio ambientale e culturale del territorio.

Salento km0 è un marchio registrato. I contenuti scritti e il materiale fotografico inseriti in questo sito sono originali e di proprietà esclusiva degli autori di Salento Km0, ne è pertanto proibito l'utilizzo, anche parziale, senza il loro consenso.

CAPTCHA
Questa domanda è un test per verificare che tu sia un visitatore umano e per impedire inserimenti di spam automatici.