• Italiano
  • English

Tu sei qui

Vivere la Canapa

Descrizione

La canapa è tra quelle piante con cui, fin dagli albori della storia, l'uomo ha intessuto un rapporto singolare, che è andato spesso oltre il concetto di "utilità", per entrare direttamente nella sfera sacra e spirituale. Fino agli anni ’30 del secolo scorso, l’Italia è stata la seconda produttrice di canapa al mondo per quantità, e la prima per qualità di prodotto. Questa florida economia è andata scomparendo, a causa di una disordinata regolamentazione e di una grande confusione legislativa. Solo dal 1998 si è ripreso a coltivarla a scopo alimentare, tessile, edile, agricolo, terapeutico; ma anche per creare biocomponenti, combustibili, sostituti della plastica e per bonificare i terreni pesantemente inquinati.

La storia di Gianluca e Veronica è affascinante quanto singolare. "Vivere la Canapa" è la loro "creatura": una di quelle realtà pioniere che stanno riprendendo la coltivazione del poliedrico miracolo vegetale che è la pianta di canapa. Il progetto nasce nel 2013 da una passione e da una scommessa, che portano Gianluca a percorrere mezza Italia seguendo convegni e corsi di formazione sull'argomento, tra cui spicca la Hemp School. Dopo il primo anno dedicato completamente alla sperimentazione, parte la produzione di infiorescenze - una delle prime in tutta Italia - e già dal primo anno, "Vivere la Canapa" registra un buon successo, grazie all'alta qualità del prodotto, richiesto per le sue caratteristiche particolari conferite anche dal suolo e dal clima salentino. La coltivazione avviene in aridocoltura e senza nessun tipo di additivo chimico, ma solo con la concimazione organica del terreno.

Oggi il progetto si configura come una realtà solida di produzione di infiorescenze e di tutto ciò che deriva da esse. Tra le novità da provare assolutamente: il formaggio di pecora alla canapa realizzato in collaborazione con la "Masseria Pascarito" di Maglie e "Kandinsky", la birra di canapa prodotta in collaborazione con il "Birrificio del Capo" di Tricase, in attesa dei tanti altri originali prodotti in preparazione.

"Vivere la Canapa" realizza inoltre visite guidate, corsi di formazione e laboratori con le scuole, tra cui citiamo quello sulla tessitura del filato di canapa, realizzato con alcune classi degli Istituti tecnici.

I progetti per il futuro sono tanti e a Gianluca e Veronica non mancano certo lo spirito d'iniziativa e la fantasia. L'ultimo acquisto è una stampante 3D, con cui realizzano oggetti in bio-plastica di canapa, 100% biodegradabile, collaborando con una designer industriale per sviluppare una linea di prodotti propria e, al contempo, mettendosi a disposizione per lavori su commissione.

L'obiettivo non è crescere a dismisura, ma continuare a produrre puntando sulla qualità, che può essere mantenuta solo con una produzione limitata e con un controllo diretto su tutte le fasi di produzione.

Gianluca e Veronica sono dei ragazzi umili, che stanno costruendo con le proprie mani e con fatica il loro futuro «partendo da zero e costruendo pian piano» in un Sud in cui nessuno regala niente.

Anche loro partecipi e protagonisti attivi dell'onda trasformativa che sembra investire questa terra: processi che si innescano condividendo e lavorando in rete per un presente e un futuro migliori per tutti e tutte.


Area

  • Produttori Produttori

Categorie di prodotti

  • Conserve Conserve
  • Formaggi Formaggi

Dettagli

Associazione di Promozione Sociale
In azienda, Canapa store, Grow shop

Link utili

  Vivere la Canapa

Contatti

Parco dei Guerrieri, Vaste-Poggiardo
Vaste , LE
Phone: 328 906 7642
40° 3' 16.9092" N, 18° 23' 4.7724" E

Contribuiamo alla conoscenza del patrimonio ambientale e culturale del territorio.

Salento km0 è un marchio registrato. I contenuti scritti e il materiale fotografico inseriti in questo sito sono originali e di proprietà esclusiva degli autori di Salento Km0, ne è pertanto proibito l'utilizzo, anche parziale, senza il loro consenso.

CAPTCHA
Questa domanda è un test per verificare che tu sia un visitatore umano e per impedire inserimenti di spam automatici.