• Italiano
  • English

Tu sei qui

Agrosì

Descrizione

Aspettiamo Monica in via Vittorio Emanuele, nella sede dell’azienda Agrosì, sulla strada che taglia Supersano in due arrivando da Cutrofiano e proseguendo verso Ruffano.

Montiamo subito in macchina: direzione oliveti aziendali. Da subito il discorso si orienta verso un argomento che non poteva tardare a manifestarsi; d’altronde il panorama, già per la strada, ce lo stava suggerendo. Gli alberi alti, maestosi, che presidiavano l’entrata di Supersano, sono adesso spettrali ombre di se stessi. La causa è il morboche ha sconvolto il comparto olivicolo leccese: il “Complesso del disseccamento rapido dell’olivo”, per qualcuno meglio noto col nome di “Xylella fastidiosa”.
È spaventoso quanto questo batterio stia modificando il panorama salentino. I danni si vedono <<soprattutto per le strade trafficate>>, ci fa notare Monica, mentre nelle contrade più interne e meno battute la situazione sembra essere migliore. Ennesima stranezza di questa storia piena di ombre.

Giuseppe, il marito di Monica, fin dalla giovanissima età, rilevò i terreni famigliari, mettendo da parte la viticoltura e dedicandosi solo alla produzione di olio, allargando nel tempo la superficie coltivata, fino ad arrivare a 5000 alberi di olivo centenari, di varietà Cellina e Ogliarola, coltivati con metodi biologici certificati.
Siamo in una zona in parte compresa nel Parco dei Paduli, dove alcuni ragazze e ragazzi da tempo stanno facendo un grande lavoro di tutela e valorizzazione.

Negli oliveti, sebbene non ci sia nessuna recinzione a delimitare i confini, gli alberi curati dall’azienda Agrosì si riconoscono subito: il terreno è arato, gli olivi sono verdi, molto più sani e vigorosi rispetto ai loro vicini.
Andiamo a visitare gli altri campi. Nel tragitto Monica ci indica tane di volpi, nidi di gufi reali, rifugi di animali selvatici, che lei ama osservare e, quando occorre, assistere e curare. Scopriamo le campagne di Supersano, che si snodano tra la Serra e dolci collinette solcate da canali, ricamando uno dei paesaggi più suggestivi e peculiari del Salento.

Monica ci racconta dell’impegno dell’azienda nell’educazione dei più piccoli, nel supportare gruppi locali e nel promuovere in prima persona eventi e appuntamenti di fruizione e valorizzazione del territorio. Tutto parte dall’amore per questi luoghi, che Monica vorrebbe vedere ripristinati nella loro bellezza.

Dopo una lunga chiacchierata tra i campi, facciamo ritorno nella sede aziendale, dalla quale eravamo partiti. Qui si trova anche il frantoio di proprietà, dedicato al solo olio Agrosì.

Monica ci racconta che, nel periodo di molitura, Giuseppe cura personalmente le fasi più delicate del processo di estrazione ed, in particolare, quella della gramolazione, quando bisogna vigilare che la pasta oleosa non si surriscaldi, rischiando così di perdere preziosi nutrienti.
Sull’olio viene effettuato ogni anno l’esame del multiresiduale, dal quale si possono evincere non solo gli elementi nutritivi ma anche la presenza di trattamenti chimici. Agrosì rende pubblico questo esame attraverso il proprio sito internet.

<< Avere il frantoio di proprietà è importante, nel giro di poche ore puoi subito lavorare le olive, e così salvaguardiamo l’integrità di quelle che gli esperti chiamano componenti aromatiche e fenoliche (sostanze antiossidanti, antiradicali liberi con proprietà terapeutiche e nutrizionali). I momenti successivi alla raccolta e alla trasformazione, sono mirati a mantenere elevati gli standard qualitativi e prevedono la conservazione dell’olio in contenitori di acciaio inox collocati in un locale interrato a temperatura costante di 14°-18°>>. L’impegno aziendale risiede nell’offrire un prodotto sano e di qualità, ma anche economicamente accessibile.

Agrosì non è solamente un’azienda seria ed esemplare, ma è a tutti gli effetti una realtà impegnata nel miglioramento del territorio, nella lotta contro le speculazioni e nella salvaguardia della bellezza che ancora ci circonda. Per questo pensiamo che l’agricoltore di tal fatta, vigile e coscienzioso, rende un servizio all’intera comunità, perché presidia il territorio e contribuisce a renderlo non solo meno avvelenato, ma più sano e più bello, per se stesso e per gli altri.


Area

  • Produttori Produttori

Categorie di prodotti

  • Olio Olio

Dettagli

www.agrosi.it

Link utili

  video racconto dell'azienda Agrosì

Contatti

Via Vittorio Emanuele, 103
Supersano , LE
Phone: +39 3489285238
40° 0' 59.8608" N, 18° 14' 19.9752" E

Contribuiamo alla conoscenza del patrimonio ambientale e culturale del territorio.

Salento km0 è un marchio registrato. I contenuti scritti e il materiale fotografico inseriti in questo sito sono originali e di proprietà esclusiva degli autori di Salento Km0, ne è pertanto proibito l'utilizzo, anche parziale, senza il loro consenso.

CAPTCHA
Questa domanda è un test per verificare che tu sia un visitatore umano e per impedire inserimenti di spam automatici.